Alexander Zverev, il fiore che non sboccia

Di tempo per crescere ne ha ancora tanto, ma l’etichetta di predestinato non basta più a mitigare l’impazienza per la sua definitiva fioritura. Alexander Zverev ha vinto 11 titoli Atp. Si è preso Roma, Montreal e Madrid, ma in uno slam non è mai andato oltre i quarti. Da anni è tra i primi al…

Petra Kvitova, la fiaba non finisce qui

Non si può essere contenti dopo aver perso una finale, soprattutto se l’avevi rimessa in piedi a un passo dal baratro. Ma Petra Kvitova deve comunque gioire dopo la sconfitta contro Naomi Osaka e dopo un grande Australian Open. Risultato ottenuto con una mano sinistra che non sarà mai più quella di prima, con una rinascita…

Andy Murray, l’ultimo ballo a Wimbledon

Andy Murray  non ce la fa più. Il dolore all’anca destra  è troppo forte, l’ultimo obiettivo  della  carriera è salutare il suo pubblico a Wimbledon. Dall’esordio stagionale a Brisbane non erano arrivati segnali positivi, ma nessuno si sarebbe aspettato l’annuncio del ritiro. Decisione che arriva dopo anni di calvario a 32 anni. Nell’ultimo atto delle…

L’Italia e quella Davis maledetta vinta di fronte a Pinochet

Mi chiamo Marco Capponi, e sono l’autore del blog Salvi in corner (qui il link), in cui racconto la politica con il linguaggio del calcio. Marco Vassallo mi ha invitato a scrivere questo pezzo sul suo blog personale. Molto orgoglioso di questo compito, spero di onorare il mio caro amico e collega. Buona lettura! Nella…

Zverev, Federer e la pallina del destino

Alexander Zverev è il nuovo “Maestro”. L’enfant prodige del tennis mondiale è ancora a digiuno di slam, ma ha concluso l’anno aggiudicandosi le Atp Finals, il trofeo più prestigioso della sua breve ma già luminosa carriera. Un’ardua impresa, con scalpi importanti sulla strada della gloria. Prestazioni solide contro campioni come Djokovic e Federer, condite da…